Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Per saperne di piu'.
Chiudi

Documento di informativa n° 2018-001

Informativa sul trattamento dei dati personali ex artt. 13-14 Reg.to UE 2016/679

Soggetti Interessati: referenti presso Aziende Clienti e Potenziali Clienti.

Eredi di Angelo Marelli sas, nella qualità di Titolare del trattamento dei Suoi dati personali, ai sensi e per gli effetti del Reg.to UE 2016/679 di seguito 'GDPR', con la presente La informa che la citata normativa prevede la tutela degli interessati rispetto al trattamento dei dati personali e che tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

I Suoi dati personali verranno trattati in accordo alle disposizioni legislative della normativa sopra richiamata e degli obblighi di riservatezza ivi previsti.

I Suoi dati personali potranno inoltre, previo suo consenso, essere utilizzati per le seguenti finalità:

Il conferimento dei dati è per Lei facoltativo riguardo alle sopraindicate finalità, ed un suo eventuale rifiuto al trattamento non compromette la prosecuzione del rapporto o la congruità del trattamento stesso.

Modalità del trattamento. I suoi dati personali potranno essere trattati nei seguenti modi:

Ogni trattamento avviene nel rispetto delle modalità di cui agli artt. 6, 32 del GDPR e mediante l'adozione delle adeguate misure di sicurezza previste.

Comunicazione: i suoi dati saranno comunicati esclusivamente a soggetti competenti e debitamente nominati per l'espletamento dei servizi necessari ad una corretta gestione del rapporto, con garanzia di tutela dei diritti dell'interessato.

I suoi dati saranno trattati unicamente da personale espressamente autorizzato dal Titolare ed, in particolare, dalle seguenti categorie di addetti:

I Suoi dati personali potranno inoltre, previo suo consenso, essere utilizzati per le seguenti finalità:

Iscrizione alla newsletter

Diffusione: I suoi dati personali non verranno diffusi in alcun modo.

Periodo di Conservazione. Le segnaliamo che, nel rispetto dei principi di liceità, limitazione delle finalità e minimizzazione dei dati, ai sensi dell’art. 5 del GDPR, il periodo di conservazione dei Suoi dati personali è:

Titolare: il Titolare del trattamento dei dati, ai sensi della Legge, è Eredi di Angelo Marelli sas (Via IV Novembre 11 – 22063 Cantù (Co); P.Iva: 0223819132) nella persona del suo legale rappresentante pro tempore.

Lei ha diritto di ottenere dal responsabile la cancellazione (diritto all'oblio), la limitazione, l'aggiornamento, la rettificazione, la portabilità, l'opposizione al trattamento dei dati personali che La riguardano, nonché in generale può esercitare tutti i diritti previsti dagli artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 del GDPR.

Reg.to UE 2016/679: Artt. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22 - Diritti dell'Interessato

1. L'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano,
anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.

2. L'interessato ha diritto di ottenere l'indicazione:

a. dell'origine dei dati personali;
b. delle finalità e modalità del trattamento;
c. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
d. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi degli artt. 24, 26, 28;
e. dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.

3. L'interessato ha diritto di ottenere:

a. l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati;
b. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
c. l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
d. la portabilità dei dati.

4. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:

a. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
b. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

Cookies Policy

Questo Sito non utilizza cookie di profilazione propri.
Lista di cookie tecnici (Session Cookies) utilizzati da questo Sito:

- 4c2e0331eba7e65c6789e9b8d3ec18b0
- 7f18b0132f9b3971c3aff68ba401d9fe

Questi cookies sono necessari a visualizzare correttamente il sito e verranno sempre utilizzati e inviati, a meno che l’utenza non modifichi le impostazioni nel proprio browser. Vengono distrutti ogni volta che il browser viene chiuso.
- cookieaccept: consenso di utilizzo dei cookie da parte del Sito. Il cookie viene impostato nel momento in cui viene accettato.

I cookie possono essere disabilitati e cancellati attraverso le impostazioni del browser. La disabilitazione di questi cookie potrebbe influire negativamente sulle prestazioni del sito e potrebbe renderne indisponibili alcune funzionalità e servizi.

Dalla DEM alla Danese #7


7 1
Quando nel 1955 Bruno Danese (Valdagno 1930 – Milano 2016) annuncia all’amico e compaesano
Franco Meneguzzo (Valdagno 1924 – Milano 2008) l’intenzione di trasferirsi a Milano per avviare un’attività
produttiva e commerciale, nasce quello che sarà ricordato come uno dei casi più rappresentativi del
design italiano. Nel Novembre dello stesso anno viene costituita la DEM (Danese e Meneguzzo)
specializzata nella produzione e vendita di ceramiche artigianali. La ricerca e la sperimentazione saranno
per tutta la breve vita della DEM (1955/57) l’ossessione di Meneguzzo, spiegando l’incredibile quantità e
varietà di oggetti realizzati: inizialmente forme spesse, ellittiche, asimmetriche e segnate da interventi
decorativi minimi.



7 2
Contemporaneamente agli esercizi di foggiatura, Meneguzzo sperimenta nuove rese ed effetti a smalto,
spingendosi fino ad una sorta di “dripping materico”, come in questo raro tris di formelle dal decoro acceso
e di soggetto informale, espressione del periodo legato alla produzione di pezzi unici, destinati ben presto
a lasciare il passo ad una produzione più organizzata e ripetitiva realizzata con tecniche a colaggio.

Misure: cm.20x7xh.3 cad.



7 3
Dalla seconda metà del 1957 infatti, la DEM cesserà di esistere, aprendo la strada a quella che diventerà
la celeberrima Danese, con Meneguzzo affiancato da nuovi progettisti, a partire da Bruno Munari
(Milano 1907-1998) che sarà il principale artefice della svolta nella direzione delle “edizioni”, non esclusivamente
rivolte alla creazione di oggetti ceramici, ma parte di un nuovo orizzonte di prodotti e di materiali, sia naturali che artificiali.



7 4

La ricerca sulla “forma semplice”, in grado di traghettare l’oggetto d’uso comune verso i contenuti di
un’opera d’arte, ispirerà a Munari la creazione di una serie di contenitori/vassoi dal suggestivo nome Maldive,
realizzati nel 1960 in tre differenti misure, tagliando, piegando e saldando un unico foglio di alpacca,
lucente lega metallica dall’aspetto simile all’argento.

Misure: cm.15x15xh.4



7 5
Sempre la forma, indagata però nelle sue possibilità plastiche, anche estreme,
sarà invece oggetto di ricerca da parte di Angelo Mangiarotti (Milano 1921-2012)
chiamato a lavorare in Danese per un breve periodo, precisamente dal
1963 al 1965, nel quale sperimenterà con tecniche a colaggio forme libere
e complesse, approcciando il concetto di famiglia di oggetti, ricreate anche
secondo principi di componibilità.



7 6
E’ del 1964 la serie di piccoli contenitori Tremiti, realizzati con la tenera e malleabile “terra di Vicenza”,
resa liquida e colata dentro stampi di gesso per poi finire smaltata color bianco. Ogni oggetto è diverso
dall’altro per via delle deformazioni in fase di lavorazione che diventano parte integrante di inediti sottosquadri.
Modularità e componibilità saranno la cifra di questo progetto ceramico a conformazione variabile.

Misure: cm. 35x11xh.6 – 25x8xh.6 – 16x6xh.6.



7 7
Anche per Enzo Mari (Novara 1932 – Milano 2020) la relazione fra forma e tecnica sarà il terreno di
sperimentazione per innumerevoli progetti. Dagli esordi nel 1957 e per decenni, firmerà oggetti e prodotti
che passeranno alla storia. Fra i più cari, anche perché declinato in molteplici versioni, il tema del portacenere:
come nel modello Delos del 1979/80, in vetro pressato e satinato, caratterizzato da un ampio doppio bordo
che impedisce alla sigaretta di cadere fuori dal posacenere.

Misure: diametro cm.19,5xh.4



7 8
Ritenuto uno dei casi più sofisticati del design italiano, il lavoro della Danese
con i suoi progettisti lo si trova raccolto nel libro Arte Industriale. Gioco, Oggetto, Pensiero. Danese e la sua produzione,
considerato l'unico vero catalogo ragionato della produzione. Al termine del capitolo dedicato ai libri, è inserito
un "libro illeggibile" disegnato da Bruno Munari appositamente per questo volume, come commento visivo ai Prelibri,
e composto da otto fogli da lucido a stampa.

Scopri questa magnifica storia di creatività italiana nella nostra divisione
storica e nel nostro bookshop.